Il 2019 per i soci AICT si è concluso con una cena di gala presso lo splendido Salone Ritz del “The St. Regis Grand Hotel Rome”. La partecipazione è stata numerosa, circa 120 presenze.
Il Presidente dott. Nino Vermicelli ha salutato il gli intervenuti e augurato un sereno Santo Natale e un 2020 ricco di soddisfazioni personali e tanta salute.
Oltre ai nostri soci, personalità del mondo del turismo (tour operator, albergatori, media di settore ecc) e personaggi autorevoli come l’ Avvocato Generale Emerito dell’Avvocatura Generale dello Stato, Oscar Fiumara; il Prefetto dott. Giuseppe Leuzzi; l’Avvocato Generale Onorario dello Stato e già capo di Gabinetto del Ministero del Turismo, Claudio Linda; l’Avvocato Generale Onorario dello Stato, Aldo Linguiti; presidente dell’Associazione “I Cammini di Francesco nel Lazio”, ex Assessore della Regione Lazio, Onorevole Francesco Saponaro; altre autorità hanno voluto festeggiare il Natale e fare un brindisi al Nuovo Anno con noi.
Tra questi: P. Pedro Barrajón, magnifico Rettore dell’Università Europea; prof. Matilde Bini, Professore Ordinario di Statistica economica e Coordinatore Corso di Laurea Triennale in Economia e Gestione Aziendale dell’Università Europea; Ignazio Caramazza, Avvocato Generale Emerito dello Stato; la Dott.ssa Anna Maria Carbone Prosperetti, ex presidente della Sezione Regionale di Controllo della Corte dei Conti; il Procuratore Generale Emerito presso la Corte di Cassazione, Avv. Massimo Fedeli; il Prefetto Prof. Giulio Maninchedda; l’Avvocato Generale Emerito dell’Avvocatura Generale dello Stato, Massimo Massella Ducci Teri; il Vice Presidente Emerito della Corte Costituzionale, già Ministro per la Funzione Pubblica, prof. Luigi Mazzella; il Prof. Avv. Marco Prosperetti, docente Universitario.
Una serata da non dimenticare nel magnifico Salone Ritz, non solo per il parterre di tutto rispetto, ma anche per l’ottima cena accompagnata dal dolce suono del pianoforte e proposta dallo Chef Executive Francesco: dai mini – parmigiana di melanzane e creme brûlé al parmigiano con insalata di pomodorini gialli ai casarecci al ragù di vitello con scaglie di ricotta salata, al lombetto di vitello con soffritto e salsa ai porcini e per finire una fantastica bavarese al pistacchio con croccantino e salsa ai lamponi, il tutto bagnato dai vini selezione St. Regis.
E per finire brindisi finale con spumante e frutta secca, torroncini e assaggi di pandoro e panettone.
Come abbiamo iniziato il Nuovo Anno, il 2020?
Come al solito in una residenza di grande prestigio: il Grand Hotel De Russie – Rome.
Dopo un intervento del Presidente Vermicelli sulle potenzialità della nostra Associazione e un breve “excursus” sulle potenzialità del turismo in Italia siamo passati ad un sostanzioso e gustoso aperitivo, sempre nella Sala Diaghilev, con fritti di verdure, focaccine calde al pomodoro, fishburger, scaglie di parmigiano e altro, il tutto servito con un prosecco di Valdobbiadene Foss Marai.
La cena è stata servita nella Sala Torlonia, allestita sempre con molto gusto: una “mise en place” elegante nella sua sobrietà.
Gli ospiti hanno potuto conversare tranquillamente in quanto c’era un’atmosfera rilassante dovuta anche ad un servizio non invasivo che ha rispettato le esigenti dei commensali. Lo Chef Executive Nazzareno Menghini ha proposto una cena a base di pesce iniziando con una lasagnetta alla “Marinara”e per “secondo” un ottimo branzino arrosto con carciofi e crema di patate. Per finire un semifreddo al mandarino e cioccolato con salsa alla menta.
Nel tavolo del presidente Vermicelli un ospite di grande riguardo: l’Ing. Pietro Piccinetti, Amministratore Unico e Direttore Generale della Fiera di Roma. Uomo di grande cultura e profondo conoscitore delle problematiche turistiche, con il quale si è dialogato tutta la sera con molto interesse e che ha conquistato per le sue numerose iniziative, non solo coloro presenti nel tavolo, ma tutti i commensali.
L’anno 2020 è quindi iniziato bene, però non dobbiamo dimenticare quanto ci ha invitato a fare il presidente Vermicelli: impegnarci a rendere sempre più solida la nostra Associazione sia prospettando nuove idee per la realizzazione di un’efficace promozione turistica, sia soprattutto aggregando nuovi soci del settore o che rivestano alte cariche pubbliche o private.
Se amiamo la nostra “famiglia”, come la chiama il Presidente, dobbiamo essere responsabili e cercare di farla crescere sempre di più.